Blog Detail

Il Master APC in trasferta a Napoli, in collaborazione con il Master ACORS

21 Set , 2016,
Marco Antonelli
No Comments

Due giorni di seminari, incontri, approfondimenti e visite sui beni confiscati alla camorra con gli studenti del Master APC dell’Università di Pisa

Il 23 e 24 settembre 2016, un gruppo di studenti del Master APC “Analisi, Prevenzione e Contrasto della Criminalità Organizzata e della Corruzione” dell’Università degli Studi di Pisa, accompagnati dal Coordinatore Prof. Alberto Vannucci, saranno ospiti del Master di II livello ACORS “Analisi dei fenomeni di criminalità organizzata e strategie di riutilizzo sociale dei beni confiscati” presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Federico II.

Le due giornate, ideate nell’ambito di un percorso di collaborazione tra i due Master avviato da tempo, si apriranno venerdì 23 settembre alle ore 10 presso l’Aula Spinelli del Dipartimento di Scienze Politiche in Via Rodinò 22/a con la presentazione e discussione del volume di Isaia SalesStoria dell’Italia mafiosa” (Rubbettino, 2015), alla presenza dell’Autore. Dopo i saluti del Rettore e Presidente della CRUI, Gaetano Manfredi, e del Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Marco Musella, vi saranno gli interventi di Carolina Castellano, Luciano Brancaccio e Michele Mosca della Federico II e di Alberto Vannucci dell’Università di Pisa. La Coordinatrice del Master ACORS, Monica Massari, introdurrà e modererà l’incontro. Alla presentazione parteciperanno, inoltre, gli studenti del Master in “Culture Ambientali” della Federico II. L’incontro è aperto a tutti.

Nel pomeriggio le attività proseguiranno in aula con un seminario sulla camorra tenuto da Isaia Sales, dell’Università Suor Orsola Benincasa, agli studenti dei Master.

A partire dalla serata del 23 settembre, gli studenti e i docenti dei Master si trasferiranno nel casertano alla FestAmbiente Terra Felix di Succivo (Caserta) per partecipare a un workshop sul tema dell’economia civile e della sostenibilità ambientale, al quale interverrà il Coordinatore del Master in “Culture Ambientali”, Michele Mosca. In serata, durante la FestAmbiente, si terrà un incontro degli studenti con Enrico Fontana, Coordinatore nazionale di Libera, Presidente del Consorzio Libera Terra Mediterraneo ed esperto di criminalità ambientale.

Nella mattinata di sabato 24 settembre un denso programma di visite, incontri e testimonianze sul tema del riutilizzo sociale dei beni confiscati – organizzato in collaborazione con il Comitato Don Peppe Diana – vedrà gli studenti dei Master coinvolti in un vero e proprio tour che prevede alle 9 una visita al bene confiscato “Casa don Diana”, di Casal di Principe, sede del Comitato don Peppe Diana, Museo della Resistenza e prossima Fab Lab, dove si terrà un incontro con Valerio Taglione (Coordinatore del Comitato don Peppe Diana), Luigi Ferrucci (Responsabile FAI-Federazione Antiracket Italiana regionale) e Tina Cioffo (giornalista de il Mattino e socia fondatrice del Comitato don Peppe Diana).

Subito dopo il gruppo si sposterà a San Cipriano d’Aversa per visitare il bene confiscato assegnato alla Coop. Agropoli, sede di una web radio gestita dall’agenzia Etiket, dove si terrà l’incontro con Peppe Pagano (Presidente Coop. Agropoli) e a Casal di Principe presso il bene confiscato assegnato alla Coop. La Forza del Silenzio, cooperativa che gestisce una tipografia e lavora con e per bambini e ragazzi autistici: qui si terrà un incontro con Enzo Abate (Presidente della Coop. La Forza del Silenzio).

La giornata si concluderà con un pranzo presso il Ristorante Nuova Cucina Organizzata-NCO di Casal di Principe: un ristorante pizzeria sociale che si trova presso il bene confiscato di via Giacosa ora centro don Milani. Al pranzo parteciperà il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale.

La giornata è co-organizzata nell’ambito delle attività del Progetto STAR-Linea 1, The Use of Violence and Organized Crime. A Socio-Economic Analysis of the Case of Camorra Clans in Campania (P.I. Prof.ssa Monica Massari)

Scarica qui la locandina della presentazione del volume di Isaia Sales