Author Archives: %s

Cantone – video della Lectio Magistralis “La prevenzione della Corruzione – strumenti, risultati, prospettive”

12 Nov 19
Laura Mascaro
No Comments

La lezione di apertura del “Modulo Pisa” del Master APC è stata tenuta dal dottor Raffaele Cantone.

Svoltasi il 14 marzo 2019 con il titolo “La prevenzione della Corruzione – strumenti, risultati, prospettive”, è possibile vederla seguendo questo link:

Video Lectio Magistralis del dott. Raffalele Cantone


 

Arriva a Palermo il primo master inter universitario su mafie e corruzione

28 Mag 19
Laura Mascaro
No Comments

Due lectio magistralis, di Gian Carlo Caselli e Federico Cafiero De Raho, per il nuovo modulo di Palermo del Master Apc, il primo master inter universitario antimafia e anticorruzione, nato da una convenzione fra quattro università (Pisa, Torino, Napoli e Palermo) e Libera. In ogni città, vengono affrontati aspetti particolari, all’interno di un percorso che dura cinque settimane in ciascun ateneo. «A Palermo, dove si conclude simbolicamente il percorso formativo, si svolgeranno lezioni sulla legislazione penale, le tecniche e le politiche per il contrasto alla criminalità organizzata – spiega la professoressa Alessandra Dino, docente di Sociologia giuridica e della devianza, coordinatrice del modulo siciliano del master – si parlerà anche di mafia e informazione. Con l’aiuto di qualificati professionisti, rifletteremo criticamente sui cambiamenti intervenuti nello scenario del crimine, a partire dalle relazioni tra mafie e criminalità dei potenti, inquadrando mafie e corruzione come problemi politici e della politica poiché minano alla base i principi di uguaglianza e di giustizia sociale».

Alla cattedra si avvicenderanno docenti universitari, magistrati, investigatori, giornalisti. Fra i relatori del modulo di Palermo, Giuseppe Di Chiara, Vincenzo Militello, Michele Prestipino, Roberto Scarpinato, Antonio Balsamo, Alessandro Giuliano, Nando Dalla Chiesa, Umberto Santino, Enrico Bellavia, Salvatore Cusimano. Il giornalista di Repubblica Salvo Palazzolo terrà anche un laboratorio-inchiesta sulle “menti raffinatissime”: con gli studenti del master ripercorrerà gli atti dell’inchiesta sul fallito attentato all’Addaura, per provare a tracciare un identikit degli insospettabili protagonisti di una lunga stagione di misteri a Palermo.

Nel corso del modulo, anche due dibattiti, il 13 giugno, allo Steri, nella Chiesa di Sant’Antonio Abate: alle 9, con l’ex presidente della commissione antimafia Rosy Bindi; alle 11, con l’attuale presidente dell’Antimafia regionale, Claudio Fava e Fiammetta Borsellino. La lectio magistralis che inaugurerà il corso, quella dell’ex procuratore di Palermo Gian Carlo Caselli, si terrà il 6 giugno, alle 9, allo Steri. Tema: “Mafia e potere, una lettura attraverso i processi”. Il 14 giugno, ore 15, alla facoltà di Giurisprudenza (Aula Lauro Chiazzese), la lectio del procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho. Tema: “La procura nazionale antimafia: competenze e coordinamento in materia di criminalità organizzata e di terrorismo”.

«Il master è al suo nono anno di vita, – commenta Alberto Vannucci, professore di Scienza Politica dell’università di Pisa e membro dell’ufficio di presidenza di Libera –  si tratta del primo corso di formazione universitaria avanzata mai avviato in Italia sui temi del contrasto a mafie e corruzione, un corso che si estende a tutto il territorio nazionale e diventa migrante. Con moduli di lezioni e studenti che viaggiano da Nord a Sud, i quattro Atenei di Torino, Pisa, Napoli e Palermo, insieme con l’associazione Libera, hanno sviluppato da febbraio a giugno un percorso comune che è anche un segnale forte: l’arma più potente contro mafie e corruzione è la trasmissione e la condivisione di conoscenza scientifica e consapevolezza civile, così da formare ai temi dell’etica pubblica la futura classe dirigente del nostro paese».

don Luigi Ciotti: conferimento della Laurea honoris causa

23 Mag 19
Laura Mascaro
No Comments

Venerdì 24 maggio alle ore 11:00, nell’Aula Magna Nuova della Sapienza (PISA), avrà luogo la Cerimonia di Conferimento della Laurea Magistrale Honoris Causa in Sociologia e Management dei Servizi Sociale a don Luigi Ciotti.

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming a questo link: https://www.youtube.com/c/mediaeventiunipi/live

Articolo:

https://www.unipi.it/index.php/unipieventi/event/4520-conferimento-della-laurea-honoris-causa-a-don-luigi-ciotti

 

I° Seminario italo-brasiliano – un evento aperto – 11/04/2019, mattina

04 Apr 19
Laura Mascaro
No Comments

Esaminare i casi di corruzione oltre l’Italia, per migliorarne le strategie di analisi e affinarne i progetti di prevenzione e gli strumenti di contrasto: il Master APC presta attenzione alla dimensione del fenomeno e si impegna per una condivisione di esperienze e conoscenze, consapevole che è partire da una seria formazione che si innestano cambiamenti positivi.

È in quest’ottica che prendono avvio una serie di scambi con Jacopo Paffarini, professore alla Faculdade Meridional – IMED di Passo Fundo (Brasile), che hanno portato al 1° Seminario italo-brasiliano. Si terrà a Pisa, nella mattina di giovedì 11 aprile 2019, nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze politiche.

Il ciclo di seminari, riuniti sotto il titolo “LA LOTTA ALLA CORRUZIONE IN BRASILE. STATO DELL’ARTE E PROSPETTIVE FUTURE”, vedrà prendere parola un nutrito gruppo di relatori con una preziosa esperienza alle spalle; illustreranno la storia della corruzione in Brasile; le indagini, con particolare attenzione a “Lava-Jato”, l’inchiesta sulla Tangentopoli brasiliana: una rete viscosa costruitasi sui fondi neri Petrobras per la quale è stato condannato a 12 anni l’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva e che ha determinato recentemente l’arresto di un altro ex Presidente, Micheal Tremer, per corruzione, riciclaggio e appartenenza ad organizzazione criminale; “Lava-Jato” verrà accostata a “Mani Pulite”, per confrontarne il sistema di giustizia e le strategie di lotta alla corruzione.

Nella prima mattinata, moderati dal prof. Alberto Vannucci, Direttore del Master APC, prenderanno parola tre relatori, con i seguenti titoli:

  • L’importanza del controllo sulla pubblica amministrazione nel rafforzamento dello stato democratico di diritto” – dott. João Antonio, Presidente della Corte dei Conti del Municipio di San Paolo;
  • Le indagini anticorruzione in Brasile: un’analisi dei benefici e dei rischi per la democrazia” – dott. Rafael Valim, membro del Lawfare Institute e Professore Visitante presso l’Università di Manchester;
  • Le radici della corruzione nel settore pubblico brasiliano” – dott. Jorge Perez, Vice-Presidente dall’ufficio stampa dello Stato di San Paolo.

Nella seconda parte della mattina, moderati dal prof. Jacopo Paffarini, professore alla Faculdade Meridional – IMED di Passo Fundo (Brasile), lo spazio sarà dedicato ad altri tre seminari:

  • “Le indagini difensive nella realtà brasiliana” – Marcos Meira, Presidente della Commissione Infrastrutture del Consiglio Federale dell’Ordine degli Avvocati del Brasile;
  • “L’impatto della Lava-Jato nelle elezioni e nell’attuale configurazione del sistema di governo brasiliano” – prof.Luiz Guilherme Arcaro Conci, Professore della Facoltà di Diritto di São Bernardo do Campo e della Pontificia Università Cattolica di San Paolo;
  • “Il potere giudiziario e la lotta contro la corruzione: Mani Pulite e Lava-Jato a confronto” – prof.ssa Fernanda Rios Petrarca – Professore Visitante all’Università di Pisa.

 

TITOLO: I° Seminario italo-brasiliano “LOTTA ALLA CORRUZIONE IN BRASILE. STATO DELL’ARTE E PROSPETTIVE FUTURE”

DATA: Giovedì 11 aprile 2019

ORARIO: 8:30 – 13:00

LUOGO: Aula Magna, Dipartimento di Scienze Politiche, via Serafini n. 3, Pisa.

INGRESSO LIBERO

“CRIMINE ORGANIZZATO, IMPRESE E MERCATI” – Lectio del dott. Melillo, Procuratore Capo di Napoli

01 Apr 19
Laura Mascaro
No Comments

Il mese prossimo il Master – diventato interuniversitario ed itinerante – si sposterà a Napoli, dove si terrà una Lectio magistralis aperta a tutti. Come relatore ci sarà il dottor Giovanni Melillo, Procuratore Capo di Napoli, con una preziosa esperienza alle spalle. Dal 2001 ha rivestito il ruolo di Sostituto procuratore nazionale antimafia, con deleghe al coordinamento nazionale delle indagini in materia di traffico di stupefacenti e di riciclaggio, alla cooperazione con le autorità giudiziarie di Francia, Stati Uniti, Canada, degli Stati dell’area balcanica e del Medio oriente e al collegamento investigativo con le Direzioni distrettuali antimafia di Bari, Bologna, Firenze (ove ha operato anche quale applicato alle indagini relative alle stragi commesse in Roma, Firenze e Milano nel 1993), Genova e Napoli. Dal 2009 ha rivestito l’incarico di Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, con deleghe al coordinamento della Direzione distrettuale antimafia e di altri gruppi di lavoro investigativo specializzati.
Il titolo del suo intervento sarà “CRIMINE ORGANIZZATO, IMPRESE E MERCATI”; si terrà Giovedì 9 maggio 2019, dalle 9:00 alle 13:00, a Napoli, nell’ Aula Spinelli della Facoltà di Scienze Politiche. A introdurre ci sarà il Prof. Gaetano Manfredi, Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II e il Prof. Vittorio Amato, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche. Interverranno inoltre il Prof. Marco Musella, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, la Prof.ssa Monica Massari dell’ Università degli Studi di Milano e il Prof. Michele Mosca, Coordinatore della sezione di Napoli del Master APC.
Si tratterà di un evento aperto al pubblico.


DATA: Giovedì 9 maggio 2019
ORARIO: 9:00-13:00
TITOLO: “CRIMINE ORGANIZZATO, IMPRESE E MERCATI”;
RELATORE: dott. Giovanni Melillo, Procuratore Capo di Napoli
LUOGO: Aula Spinelli – Facoltà di Scienze Politiche, Via Rodinò, 22 Napoli

SALUTI ISTITUZIONALI:

Prof. Gaetano Manfredi – Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II
Prof. Vittorio Amato – Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche

INTERVENGONO:

Prof. Marco Musella– Università degli Studi di Napoli Federico II
Prof.ssa Monica Massari – Università degli Studi di Milano
Prof. Michele Mosca – Coordinatore sezione di Napoli del Master

“LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE”: Cantone torna a Pisa con una lezione aperta al pubblico

11 Mar 19
Laura Mascaro
No Comments

Giovedì 14 marzo si terrà una lezione di Raffaele Cantone, Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, aperta al pubblico.

Dal titolo “LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE: strumenti, risultati, prospettive”, la Lectio Magistralis si terrà a partire dalle ore 10:00 nell’Aula Magna Storica del Palazzo della Sapienza, in via Curtatone e Montanara 15, Pisa. Nell’occasione sarà presentato il libro “Corruzione e anticorruzione, dieci lezioni”, di Raffaele Cantone e del professor Enrico Carloni.

Presidente dell’ANAC dal 2014, Raffaele Cantone ha come punto fermo la trasparenza. Con la consapevolezza che la strada da percorrere è ancora lunga e che i risultati si potranno vedere solo nel medio e lungo periodo, non ha mai mancato di ricordare la necessità di un impegno sempre maggiore da parte degli attori istituzionali; a ciò si devono affiancare funzionari pubblici, formati e adeguatamente supportati, e una cittadinanza attenta e seriamente informata.

La percezione della corruzione, nel nostro Paese, è alta; accanto a queste cifre, ci sono quelle espresse da esperti del fenomeno, che la riconducono a percentuali più basse. Negli ultimi decenni la lotta a questo tipo di reati si è intensificata. Sono stati approntati strumenti capaci di analisi sempre più accurate. Continuano però a pesare i numeri delle condanne penali: sono solo lo 0,5 per cento di tutte le sentenze definitive dello scorso anno. Il libro “Corruzione e anticorruzione, dieci lezioni”, ultimo di Cantone e scritto assieme al professor Enrico Carloni, mette a nudo i limiti dei rimedi individuati per combattere la corruzione. Spiega che per colpire questo fenomeno insidioso la prevenzione è più efficace della cura. Capire quanta corruzione abbiamo di fronte è solo una parte della sfida. Ci sono moltissimi dati eterogenei da interpretare. E le sanzioni non sono sufficienti se non vengono accompagnate da un insieme di regole che anticipino gli eventi delittuosi.

L’evento della mattina di giovedì 14 marzo è promosso dal MASTER APC – Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione, del Dipartimento di Scienze Politiche, e dal Dottorato in Scienze Giuridiche (curriculum in Amministrazione, Mercato e Giustizia Penale) del Dipartimento di Giurisprudenza. Saranno presenti anche il prof. Alberto VANNUCCI (Dipartimento di Scienze Politiche), il prof. Alfredo FIORITTO (Dipartimento di Giurisprudenza) e il prof. Roberto BARTOLI (ordinario di Diritto Penale – Università di Firenze).

  • DATA: giovedì 14 marzo, ore 10:00-12:30
  • LUOGO: Aula Magna Storica, Palazzo della Sapienza, Pisa.
  • TITOLO: “LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE: strumenti, risultati, prospettive”,
  • EVENTO APERTO

 

LEGALITA’: AL VIA IN 4 CITTA’ IL MASTER ANTICORRUZIONE E ANTIMAFIA-2

13 Feb 19
Laura Mascaro
No Comments

“Dopo nove anni- commenta Alberto Vannucci, professore di Scienza della Politica all’Universita’ di Pisa, e nell’ufficio di presidenza di Libera – il primo master anticorruzione e antimafia italiano, nato a Pisa grazie a Libera, si fa itinerante e da Torino fa rotta verso sud passando per Pisa, Napoli, Palermo. E’ un segnale importante di condivisione, nella consapevolezza che la conoscenza e’ precondizione di qualsiasi reazione istituzionale, che il sapere critico e’ l’arma piu’ potente contro mafiosi e corrotti. Di qui un impegno assunto assieme a Libera dalle quattro Universita’ per l’elaborazione di un percorso formativo congiunto, volto alla formazione delle coscienze e delle competenze necessarie dei futuri professionisti dell’etica”.

(ITALPRESS)

MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO 2019 13.40.16

UNIVERSITÀ, PARTE MASTER ANTI CORRUZIONE IN COLLABORAZIONE CON LIBERA

13 Feb 19
Laura Mascaro
No Comments

(9Colonne) Roma, 13 feb – Oltre sessanta relatori, più di 320 ore frontali, un tirocinio finale per l’elaborazione di una tesi da discutere: la teoria si integrerà con esperienze sul campo e iniziative extra didattiche promosse e organizzate dalla rete territoriale di Libera. Prende il via il Master in Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione di Pisa, in collaborazione con l’associazione Libera, che si trasforma e si fa in quattro. Da quest’anno infatti per la prima volta a livello internazionale un Master interateneo sui temi della corruzione e delle mafie, che mette insieme le università di Palermo, Napoli, Pisa (che resta la sede amministrativa, alla sua nona annualità di esperienza) e Torino. Il Master Interuniversitario di II Livello in “Analisi, Prevenzione e Contrasto della Criminalità Organizzata e della Corruzione-APC”, partirà ufficialmente il 14 febbraio 2019, da Torino, con la lectio magistralis di Luigi Ciotti presso la Fabbrica delle E, sede del Gruppo Abele alle ore 16. Un percorso di studio interdisciplinare che coinvolge docenti, giornalisti, magistrati, forze dell’ordine, operatori sociali e amministratori pubblici. Gli studenti avranno la possibilità di affrontare quattro moduli tematici, uno per ciascun ateneo, contando sulla residenzialità ma anche sulla possibilità di fruire delle lezioni a distanza. “Dopo nove anni- commenta Alberto Vannucci, professore Scienza Politica Università di Pisa e ufficio di presidenza di Libera- il primo master anticorruzione e antimafia italiano, nato a Pisa grazie a Libera, si fa itinerante e da Torino fa rotta verso sud passando per Pisa, Napoli, Palermo. E’ un segnale importante di condivisione, nella consapevolezza che la conoscenza è precondizione di qualsiasi reazione istituzionale, che il sapere critico è l’arma più potente contro mafiosi e corrotti. Di qui un impegno assunto assieme a Libera dalle quattro Università per l’elaborazione di un percorso formativo congiunto, volto alla formazione delle coscienze e delle competenze necessarie dei futuri ‘professionisti dell’etica‘”.

MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO 2019 14.32.15

Al via Master su corruzione e mafie promosso da Libera Da domani, apre lectio magistralis di don Ciotti a Torino

13 Feb 19
Laura Mascaro
No Comments

(ANSA) – ROMA, 13 FEB – Oltre sessanta relatori, piu’ di 320 ore frontali, un tirocinio finale per l’elaborazione di una tesi da discutere: la teoria si integrera’ con esperienze sul campo e iniziative extra didattiche promosse e organizzate dalla rete territoriale di Libera. Prende il via il Master in Analisi, prevenzione e contrasto della criminalita’ organizzata e della corruzione di Pisa, in collaborazione con l’associazione Libera, che si trasforma e si fa in quattro. Da quest’anno infatti per la prima volta a livello internazionale un Master interateneo sui temi della corruzione e delle mafie, che mette insieme le universita’ di Palermo, Napoli, Pisa (che resta la sede amministrativa, alla sua nona annualita’ di esperienza) e Torino. Il Master Interuniversitario di II Livello in “Analisi, Prevenzione e Contrasto della Criminalita’ Organizzata e della Corruzione-APC”, partira’ ufficialmente il 14 febbraio 2019, da Torino, con la lectio magistralis di Luigi Ciotti presso la Fabbrica delle E, sede del Gruppo Abele alle ore 16. Un percorso di studio interdisciplinare che coinvolge docenti, giornalisti, magistrati, forze dell’ordine, operatori sociali e amministratori pubblici. Gli studenti avranno la possibilita’ di affrontare quattro moduli tematici, uno per ciascun ateneo, contando sulla residenzialita’ ma anche sulla possibilita’ di fruire delle lezioni a distanza. “Dopo nove anni- commenta Alberto Vannucci, professore Scienza Politica Universita’ di Pisa e ufficio di presidenza di Libera- il primo master anticorruzione e antimafia italiano, nato a Pisa grazie a Libera, si fa itinerante e da Torino fa rotta verso sud passando per Pisa, Napoli, Palermo. E’ un segnale importante di condivisione, nella consapevolezza che la conoscenza e’ precondizione di qualsiasi reazione istituzionale, che il sapere critico e’ l’arma piu’ potente contro mafiosi e corrotti. Di qui un impegno assunto assieme a Libera dalle quattro Universita’ per l’elaborazione di un percorso formativo congiunto, volto alla formazione delle coscienze e delle competenze necessarie dei futuri “professionisti dell’etica”.

MERCOLEDÌ 13 FEBBRAIO 2019 15.04.13

4 Borse di studio a copertura totale

29 Dic 18
Laura Mascaro
No Comments

Il Master APC ha vinto un Bando INPS, che garantirà a quattro studenti della IX Edizione la copertura totale del costo del corso.

 

NUMERO BORSE INPS: 4

TIPOLOGIA: a copertura totale

REQUISITI: esclusivamente a dipendenti della Pubblica Amministrazione in servizio iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

SCADENZA: 17.01.2019

BANDO E ISTRUZIONI: cliccare qui per visualizzare il bando, dove sono segnate tutte le istruzioni (viene spiegato come fare richiesta per ottenere un PIN, con il quale poi fare domanda all’INPS);

ALLEGATO 1: a questo link troverete l’ “Allegato 1”  a cui fa riferimento il Bando, dove vi sono tutte le informazioni su chi ha visto il Bando INPS, incluso il Master APC:

QUI TUTTI I DATI: per visualizzare la scheda del Bando, clicca qui.

 

IN CASO DI ESCLUSIONE BORSA INPS: Chi farà domanda e dovesse risultarne escluso, otterrà – se ne ha fatto richiesta – l’inclusione nella graduatoria per l’assegnazione delle Borse di Studio offerte dal Master o per quelle previste per le FF.OO., se appartenente a questa categoria. Si ricorda che per ottenere tali agevolazioni, come illustrato nelle istruzioni per immatricolarsi (cliccare qui) va presentata la certificazione ISEE o il curriculum con dichiarata la propria appartenenza alle FF.OO.

 

Si ricorda quanto segue:

TERMINE ISCRIZIONI: 17.01.2019 alle ore 12:00

ISTRUZIONI PER ISCRIVERSI: http://masterapc.sp.unipi.it/?page_id=1663

BORSE DI STUDIO: http://masterapc.sp.unipi.it/?page_id=2346