Category Archives: Archivio

Aperte le iscrizioni per la VIII edizione del Master

12 Lug , 2017,
Marco Antonelli
No Comments

Sono aperte le iscrizioni alla VIII edizione del Master APC (AA 2017-2018), il cui inizio è previsto per il febbraio 2018.

Per presentare domanda è sufficiente seguire le indicazioni contenute nel bando pubblicato sul sito dell’Università di Pisa. Collegandosi a questo link è possibile accedere alla scheda del bando e prendere visione del materiale necessario per perfezionare la domanda di pre-iscrizione.

Se sei interessato alle borse di studio (che vengono erogate come agevolazioni per la contribuzione), puoi trovare maggiori informazioni in questa sezione del sito. Quest’anno sono state messe a disposizione da INPS 10 borse di studio a favore dei figli e degli orfani di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni creditizie e sociali, e di pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Per avere una presentazioni del Master puoi visitare l’apposita sezione, mentre per conoscere nel dettaglio l’offerta didattica, i docenti impegnati e il piano di studi, puoi trovare le informazioni a questo link.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni puoi rivolgerti all’equipe di gestione del Master.

Il racconto del modulo in trasferta in Sicilia

17 Mag , 2017,
Marco Antonelli
No Comments

Per il secondo anno consecutivo il Master APC ha deciso di organizzare un modulo di lezioni in trasferta in Sicilia, dal 12 al 14 maggio 2017, per approfondire lo studio dei fenomeni mafiosi e ascoltare le testimonianze di coloro che hanno vissuto in prima persona la stagione delle stragi del 1992-1993 e di chi è concretamente e quotidianamente impegnato nella costruzione di percorsi virtuosi in tema di legalità.

Il programma della tre giorni- scaricabile qui – è stato intenso e ricco di occasioni di confronto. Il modulo è iniziato con una giornata di studi promossa dall’Università di Palermo – “Raccontare Cosa Nostra dal tempo delle stragi” – che ha visto la partecipazione del Magnifico Rettore Fabrizio Micari e della direttrice del Dipartimento “Culture e società” Maricetta Di Natale. “L’Università non può porsi come obiettivo solo la formazione e la ricerca, ma deve avere un ruolo attivo nella società, questa è la sua terza missione” ha affermato il Rettore in apertura. Parole che sono state condivise sia dalla prof.ssa Alessandra Dino, coordinatrice scientifica della giornata, la quale ha sottolineato la necessità di un processo di formazione e analisi continuo e sempre nuovo, sia dal prof. Alberto Vannucci, direttore del Master APC, che ha indicato le grandi responsabilità delle l’Università, luogo di formazione della classe dirigente. Una giornata intensa, che si è protratta ulteriormente con gli interventi del Questore di Palermo, Renato Cortese, del prof. Salvatore Costantino, del Procuratore Generale di Palermo Roberto Scarpinato, del prof. Girolamo Lo Verso, dell’avv. Vincenzo Gervasi e del Procuratore Generale di Caltanissetta Sergio Lari.

Al termine dell’incontro gli allievi del Master hanno fatto rotta verso la Bottega dei Sapori e dei Saperi di Libera Palermo, nella centrale Piazza Castelnuovo, luogo perfetto per un confronto appassionante con Gaetano Cascino, uno degli operatori della Bottega, che ha raccontato la storia di quel bene e i numerosi progetti che Libera porta avanti in città.

Il sabato mattina, dopo una rilassante serata in compagnia dei docenti, sono stati organizzati due interessanti incontri presso Radio100passi: il primo con Danilo Sulis, amico di Peppino Impastato, che ha raccontato la sua storia e la storia della Radio, proprio a partire dalla scomparsa dell’amico nel 1978; il secondo insieme ad IMD, già membro della Catturandi di Palermo, che ha portato la testimonianza di tanti operatori che per circa un ventennio si sono occupati di dare la caccia ai principali latitanti del distretto di Palermo, arrestandoli tutti. Il pomeriggio è proseguito presso la Caserma Lungaro, dove gli studenti del Master APC e una delegazione di studenti dell’Università di Palermo hanno incontrato – accompagnati da Luigi Lombardo e Ivan D’Anna, sindacalisti del SIAP – gli uomini e le donne dell’Ufficio scorte di Palermo, ascoltando le difficoltà e le questioni ancora irrisolte che caratterizzano il loro lavoro. Tra i momenti più significativi, il minuto di raccoglimento di fronte alla targa degli agenti uccisi nelle stragi di Capaci e di Via d’Amelio: la lapide è posta all’ingresso della struttura, proprio nell’atrio in cui i loro colleghi sono transitati il 23 maggio e 19 luglio 1992.

L’ultimo giorno la comitiva si è trasferita ad Agrigento, dove ha incontrato il Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio e il giudice Giancarlo Caruso, per parlare di mafie, corruzione e misure patrimoniali per il contrasto alla corruzione. Anche in questo caso il luogo dell’incontro era carico di significato: l’Aula Magna Livatino, intitolata alla memoria del giudice Rosario Livatino, ucciso dalla mafia nei primi anni Novanta. Subito dopo il gruppo si è trasferito presso il Grand Hotel Mosè, bene confiscato alla mafia e posto sotto amministrazione giudiziaria, seguita dall’avv. Rosario di Legami: da una situazione di profonda crisi e rischio chiusura, adesso la struttura è rinata, grazie all’impegno dello staff che negli ultimi quattro anni ha profuso energie e investito su quel bene, simbolo di una terra che vuole riscattarsi.

Qui è possibile scaricare il programma del modulo in trasferta.

Qui è possibile scaricare il programma della giornata di studi “Raccontare Cosa Nostra dal tempo delle stragi”.

Qui è possibile ascoltare la registrazione della giornata di studi “Raccontare Cosa Nostra dal tempo delle stragi”.

 

Seminario con il Procuratore Squillace Greco

8 Mar , 2017,
Marco Antonelli
No Comments

Venerdì 10 marzo 2017 alle ore 15.30 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa, in Via Serafini 3, si terrà il seminario del Procuratore capo della Procura di Livorno, dott. Ettore Squillace Greco, dal titolo “Mafie al centro-nord Italia: esperienze e testimonianze”.

L’incontro, introdotto dal prof. Alberto Vannucci (direttore Master APC) e dalla prof.ssa Monica Massari (coordinatrice Master ACORS), è promosso in collaborazione tra il Master in “Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione” dell’Università di Pisa e dal Master in “Analisi dei fenomeni della criminalità organizzata e strategie di riutilizzo dei beni confiscati” dell’Università Federico II di Napoli.

Qui puoi scaricare la locandina dell’evento.

Il Master APC in trasferta a Napoli, in collaborazione con il Master ACORS

21 Set , 2016,
Marco Antonelli
No Comments

Due giorni di seminari, incontri, approfondimenti e visite sui beni confiscati alla camorra con gli studenti del Master APC dell’Università di Pisa

Il 23 e 24 settembre 2016, un gruppo di studenti del Master APC “Analisi, Prevenzione e Contrasto della Criminalità Organizzata e della Corruzione” dell’Università degli Studi di Pisa, accompagnati dal Coordinatore Prof. Alberto Vannucci, saranno ospiti del Master di II livello ACORS “Analisi dei fenomeni di criminalità organizzata e strategie di riutilizzo sociale dei beni confiscati” presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Federico II.

Le due giornate, ideate nell’ambito di un percorso di collaborazione tra i due Master avviato da tempo, si apriranno venerdì 23 settembre alle ore 10 presso l’Aula Spinelli del Dipartimento di Scienze Politiche in Via Rodinò 22/a con la presentazione e discussione del volume di Isaia SalesStoria dell’Italia mafiosa” (Rubbettino, 2015), alla presenza dell’Autore. Dopo i saluti del Rettore e Presidente della CRUI, Gaetano Manfredi, e del Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Marco Musella, vi saranno gli interventi di Carolina Castellano, Luciano Brancaccio e Michele Mosca della Federico II e di Alberto Vannucci dell’Università di Pisa. La Coordinatrice del Master ACORS, Monica Massari, introdurrà e modererà l’incontro. Alla presentazione parteciperanno, inoltre, gli studenti del Master in “Culture Ambientali” della Federico II. L’incontro è aperto a tutti.

Nel pomeriggio le attività proseguiranno in aula con un seminario sulla camorra tenuto da Isaia Sales, dell’Università Suor Orsola Benincasa, agli studenti dei Master.

A partire dalla serata del 23 settembre, gli studenti e i docenti dei Master si trasferiranno nel casertano alla FestAmbiente Terra Felix di Succivo (Caserta) per partecipare a un workshop sul tema dell’economia civile e della sostenibilità ambientale, al quale interverrà il Coordinatore del Master in “Culture Ambientali”, Michele Mosca. In serata, durante la FestAmbiente, si terrà un incontro degli studenti con Enrico Fontana, Coordinatore nazionale di Libera, Presidente del Consorzio Libera Terra Mediterraneo ed esperto di criminalità ambientale.

Nella mattinata di sabato 24 settembre un denso programma di visite, incontri e testimonianze sul tema del riutilizzo sociale dei beni confiscati – organizzato in collaborazione con il Comitato Don Peppe Diana – vedrà gli studenti dei Master coinvolti in un vero e proprio tour che prevede alle 9 una visita al bene confiscato “Casa don Diana”, di Casal di Principe, sede del Comitato don Peppe Diana, Museo della Resistenza e prossima Fab Lab, dove si terrà un incontro con Valerio Taglione (Coordinatore del Comitato don Peppe Diana), Luigi Ferrucci (Responsabile FAI-Federazione Antiracket Italiana regionale) e Tina Cioffo (giornalista de il Mattino e socia fondatrice del Comitato don Peppe Diana).

Subito dopo il gruppo si sposterà a San Cipriano d’Aversa per visitare il bene confiscato assegnato alla Coop. Agropoli, sede di una web radio gestita dall’agenzia Etiket, dove si terrà l’incontro con Peppe Pagano (Presidente Coop. Agropoli) e a Casal di Principe presso il bene confiscato assegnato alla Coop. La Forza del Silenzio, cooperativa che gestisce una tipografia e lavora con e per bambini e ragazzi autistici: qui si terrà un incontro con Enzo Abate (Presidente della Coop. La Forza del Silenzio).

La giornata si concluderà con un pranzo presso il Ristorante Nuova Cucina Organizzata-NCO di Casal di Principe: un ristorante pizzeria sociale che si trova presso il bene confiscato di via Giacosa ora centro don Milani. Al pranzo parteciperà il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale.

La giornata è co-organizzata nell’ambito delle attività del Progetto STAR-Linea 1, The Use of Violence and Organized Crime. A Socio-Economic Analysis of the Case of Camorra Clans in Campania (P.I. Prof.ssa Monica Massari)

Scarica qui la locandina della presentazione del volume di Isaia Sales

“Contrappunti”: alla Spezia la presentazione del primo volume della collana

14 Giu , 2016,
Ufficio stampa
No Comments

Nasce la collana editoriale “Contrappunti”:
prima uscita “Il Confine”, ricerca sulla criminalità organizzata tra Liguria e Toscana.

Presentazione del libro e della collana: venerdì 17 giugno – ore 17.00
Sala consiliare della Provincia della Spezia, Via Vittorio Veneto, 2 La Spezia

 

Nasce “Contrappunti” la collana e-book di Altreconomia promossa dall’associazione Avviso Pubblico – Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie – e dal “Master in Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione” dell’Università di Pisa. “Contrappunti” ospiterà studi e ricerche che, in una polifonia di prospettive teoriche e metodi, offriranno chiavi interpretative e strumenti utili ad animare la resistenza civile e politica contro le organizzazioni criminali e la corruzione. In calce il comitato scientifico.

La prima uscita della collana “Contrappunti” – sono previste altre due uscite nel 2016 – è “Il Confine. Tra Liguria e Toscana, dove le mafie si fanno in quattro”, autore il ricercatore del Master Marco Antonelli. Il libro si potrà scaricare gratuitamente dal sito di Altreconomia e delle altre organizzazioni coinvolte ma è disponibile anche in edizione cartacea grazie alla collaborazione con il coordinamento di Libera Liguria. Una ricerca puntigliosa, che si legge come un romanzo: sono numerosi gli elementi che testimoniano il radicamento delle organizzazioni criminali, tra le province di Massa e Carrara e di La Spezia. Marco Antonelli traduce in un racconto teso e coinvolgente le testimonianze di magistrati, le informative degli operatori di polizia, le denunce degli amministratori locali, così come i faldoni dei fascicoli dibattimentali dei processi e le conseguenti sentenze, o le pagine dei giornali locali. Un lavoro pionieristico, inuzioso nei contenuti e vivace nella scrittura, da cui emerge uno spaccato delle “gesta” di piccoli e grandi criminali e delle loro famiglie e organizzazioni. Tra spaccio, racket delle estorsioni e vendette sanguinose “Il Confine” proietta sulle coste e sull’entroterra di questa magnifica terra la quadruplice ombra di Cosa Nostra, Camorra, ‘Ndrangheta, Sacra Corona Unita.

La presentazione si terrà a La Spezia, nella Sala consiliare della Provincia della Spezia, venerdì 17 maggio a partire dalle ore 17.00. Dopo i saluti del Presidente della Provincia, Massimo Federici, Stefano Busi (referente di Libera Liguria) modererà gli interventi di Marco Antonelli (autore del libro), Alberto Lari (Magistrato della Direzione distrettuale antimafia di Genova), Alberto Vannucci (direttore Master APC), Roberto Montà (Presidente Avviso Pubblico), Francesca Rispoli (presidente fondazione Benvenuti in Italia).

Marco Antonelli fa parte dell’equipe di gestione del “Master in Analisi, Prevenzione e Contrasto della criminalità organizzata e della corruzione”, Dipartimento Scienze Politiche dell’Università di Pisa.

La collana “Contrappunti” è promossa dall’associazione Avviso Pubblico – Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie – e dal Master in Analisi, prevenzione e contrasto della criminalità organizzata e della corruzione, organizzato dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Pisa con Libera ed Avviso Pubblico.

Comitato scientifico: Enzo Ciconte, Nando dalla Chiesa (Università di Milano), Alessandra Dino (Università di Palermo), Monica Massari (Università di Napoli), Vittorio Mete (Università di Firenze), Pierpaolo Romani (coordinatore nazionale Avviso Pubblico), Rocco Sciarrone (Università di Torino), Alberto Vannucci (Università di Pisa).

bozza_locandina 17 giugno

Trasferta a Palermo per il Master APC

18 Mag , 2016,
Marco Antonelli
No Comments

Un fine settimana di lezioni del tutto particolare quello che si apprestano a vivere gli allievi della VI edizione del Master APC. Per la prima volta, infatti, non saranno le aule dell’Università di Pisa il palcoscenico, ma la Sicilia: un programma fitto e denso, che si articolerà da venerdì 20 maggio fino a lunedì 23 maggio, con incontri, approfondimenti, testimonianze e visite a luoghi simbolo di Palermo e dintorni. Un appuntamento sentito, che vedrà presenti l’intera classe e l’equipe di gestione del Master, guidati naturalmente dal direttore Alberto Vannucci.

Si inizia venerdì 20 alle 9.30 presso l’Auditorium RAI di Palermo: dopo i saluti di Fabrizio Micari, Rettore dell’Università di Palermo, Maricetta Di Natale, direttrice Dipartimento Cultura e Società, e di Guido Nicolò Longo, Questore di Palermo, gli allievi del Master assisteranno alla proiezione del documentario “Nella terra degli infedeli” di Salvatore Cusimano. Ad introdurre l’incontro ci saranno il presidente di Libera, Don Luigi Ciotti, Alessandra Dino, docente dell’Università di Palermo e del Master APC, e il direttore del Master APC, Alberto Vannucci. Interverranno Salvatore Cusimano, direttore RAI Sicilia, Leonardo Guarnotta,  già presidente del Tribunale di Palermo, Vincenzo Gervasi, avvocato, e Gioacchino Natoli, presidente della Corte di Appello di Palermo. Una mattinata che si concluderà con la visione del filmato “Giovanni Falcone”, a cura di Arci Sicilia.

Nel pomeriggio, invece, gli allievi faranno visita agli uffici della Squadra mobile di Palermo per parlare con il Questore dell’evoluzione degli strumenti di indagine per il contrasto alla mafia, per poi incontrare insieme a Luigi Lombardo, segretario generale SIAP di Palermo, gli agenti dell’Ufficio scorte della Polizia di Stato.

Qui il programma di venerdì 20 maggio.

Il giorno seguente, sabato, l’appuntamento è presso la Sala Conferenze dell’Associazione Siciliana della Stampa, per l’incontro dal titolo “Come si racconta la mafia che cambia: etica e deontologia del giornalista di cronaca“. Tra gli ospiti spiccano Riccardo Arena, presidente Ordine giornalisti di Sicilia, Maurizio de Lucia, Magistrato della Direzione Nazionale Antimafia, Salvatore Caradonna, Addiopizzo, Roberto Ginex, segretario provinciale Assostampa di Palermo, il professor Alberto Vannucci e, ad aprire la giornata, Salvo Palazzolo, giornalista di Repubblica e docente del Master APC.

Qui il programma della mattina di sabato 21 maggio.

Nel pomeriggio, invece, la delegazione si trasferirà a Brancaccio, presso l’Auditorium comunale Di Matteo, di Via San Ciro 15, per un incontro dal titolo “Dall’inchiesta sul giudice Borsellino al caso Padre Pino Puglisi. Fra sottovalutazioni ed errori, il giornalismo in tema di mafia“. In collaborazione con il Centro di accoglienza Padre Nostro Onlus, interverranno Francesco Puglisi, fratello di Don Pino Puglisi, Angelo Mangano, inviato di Mediaset, Angela Randazzo, dirigente scolastico Educandato Maria Adelaide di Palermo, Maurizio Artale, presidente del Centro di accoglienza Padre Nostro Onlus, e il direttore del Master, Alberto Vannucci. A coordinare i lavori sarà Salvo Palazzolo.

Qui il programma del pomeriggio di sabato 21 maggio.

La domenica non sarà giorno di riposo. Infatti gli studenti si trasferiranno ad Agrigento per incontrare Rosario Di Legami, avvocato e amministratore giudiziario che da anni è docente del Master APC. In quell’occasione, oltre a godere delle bellezze storico-artistiche di quella terra, gli allievi avranno la possibilità di visitare un plesso turistico posto sotto amministrazione giudiziaria, potendo vedere in prima persona quanto già appreso durante le lezioni frontali pisane.

La trasferta siciliana non poteva che concludersi il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci. Quel giorno, di concerto con la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, gli allievi del Master APC parteciperanno alle cerimonie di commemorazione della strage: una delegazione sarà presente all’Aula Bunker del carcere dell’Ucciardone di Palermo, dove interverrano, tra gli altri, il Presidente del Senato, Pietro Grasso, altri studenti, invece, prenderanno parte ai numerosi incontri sparsi per la città.

Qui il programma di lunedì 23 maggio.

Un ricco weekend di lezioni, che potrete seguire anche sui canali social del Master APC e dell’Università di Pisa.

 

Lectio magistralis dott. Prestipino

26 Mar , 2016,
Marco Antonelli
No Comments

Prestipino - Sberna

Da questo link è possibile accedere al video della lectio magistralis del dott. Prestipino, procuratore aggiunto di Roma, tenutasi il giorno 10 Marzo: http://mediaeventi.unipi.it/video/Michele-Presitipino-Mafie-metodo-mafioso-e-corruzione-nei-piu-recenti-sviluppi-giudiziari-10-Marzo-2016/0d4ba5e2ee93bdbb6290d02d79fab16c

 

Pubblichiamo di seguito alcune relazioni redatte dagli studenti della VI edizione del Master APC riguardanti la lectio magistralis del

Relazione dott.ssa Parrino.

Relazione dott.ssa Pedot.

Relazione dott. Carchini.

A questo link, invece, è possibile ascoltare il podcast dell’incontro.

La ricerca della legalità: il TGR Toscana incontra il Master APC

29 Gen , 2016,
Marco Antonelli
No Comments

Nell’ambito del progetto “La ricerca della legalità” il TGR Toscana e la rubrica “Buongiorno Regione” hanno raccontato in un ampio servizio la storia e l’offerta formativa del Master APC, intervistando il direttore del Master, prof. Alberto Vannucci, un giovane ricercatore e docente del Master, prof. Salvatore Sberna, e una ex allieva della II edizione, dott.ssa Giovanna Bretti.

Per rivedere l’edizione della rubrica, è sufficiente collegarsi qui, andare alla sezione “Rubriche” (sulla destra) e cliccare su “Buongiorno Regione“, a partire dal minuto 16.00. Da martedì 2 febbraio il video sarà disponibile nella sezione “Archivio”.

Per rivedere l’edizione del telegiornale in cui è stato presentato, è sufficiente collegarsi qui e cliccare su “TG Toscana edizione delle 14.00 – 29/01/2016“. Il serivizio inizia al minuto 12.45.

Immagine

Direttore Master APC, prof. Alberto Vannucci Intervistatrice: Frida Zampella

Immagine2

Direttore Master APC, prof. Alberto Vannucci Intervistatrice: Frida Zampella

Immagine3

L’equipe di gestione del Master – Intervistatrice: Frida Zampella

Immagine4

Prof. Salvatore Sberna

Immagine5

Dott.ssa Giovanna Bretti – Comune di Pisa