Moduli Formativi

Home/Moduli Formativi
Moduli Formativi2021-08-11T13:11:37+01:00

Professori e ricercatori universitari, magistrati, operatori della società civile e del terzo settore, amministratori pubblici e dirigenti della pubblica amministrazione, funzionari di pubblica sicurezza e rappresentanti delle forze armate compongono il corpo docente di oltre ottanta relatori.

Gli allievi potranno non solo fruire delle lezioni in aula tenute dai più importanti studiosi dei temi oggetto del Master, ma avranno la possibilità di sperimentare e applicare sul campo gli strumenti teorici acquisiti. Questa metodologia ha lo scopo di fornire agli studenti una preparazione alla frontiera delle conoscenze e delle esperienze più significative, formando figure professionali in grado di leggere in una prospettiva interdisciplinare i fenomeni criminali nella loro complessità; acquisendo così competenze sui più efficaci strumenti utili a pianificarne il contrasto e a ideare percorsi di prevenzione.

4 MODULI DIDATTICI

suddivisi in base alle sedi dove si svolgono le lezioni

APPROCCIO MULTIDISCIPLINARE

  • GIURIDICO

  • ECONOMICO
  • STORICO
  • SOCIOLOGICO

  • POLITOLOGICO

Paolo Pezzino (Istituto Parri)
Storia ed evoluzione di Cosa Nostra

Salvatore Sberna (Scuola Normale Superiore)
Distinzioni analitiche e nessi applicativi tra corruzione e mafie
Misurare i fenomeni criminali: introduzione ai dati e alle statistiche disponibili

Monica Massari (Università Statale di Milano)
Storia ed evoluzione della Sacra Corona Unita

Alberto Vannucci (Università di Pisa)
Modelli e definizioni della corruzione

Francesco Cingari (Università degli Studi di Firenze)
Diritto penale anticorruzione: dal caso italiano alla prospettiva internazionale

Luciano Brancaccio (Università “Federico II” di Napoli)
Storia ed evoluzione della Camorra

Anna Sergi (University of Essex)
Fare ricerca su mafie e corruzione all’estero: il caso della ‘Ndrangheta in Australia (prof.ssa Anna Sergi)

Enrico Carloni (Università degli Studi di Perugia)
Strumenti amministrativi di prevenzione della corruzione

Pierpaolo Romani (Avviso Pubblico)
L’esperienza di Avviso Pubblico

Mauro Sylos Labini (Università di Pisa)
Economia della corruzione

Lucio Picci (Università di Bologna)
Misurare la corruzione

Vincenza Rando (Libera)
Collaboratori e testimoni di giustizia

Lorenzo Segato (Re-act)
Analisi dei piani anticorruzione

Enzo Ciconte
Storia ed evoluzione della ‘ndrangheta

Federico Varese (University of Oxford)

Come studio io le mafie: concetti, ipotesi, disegno della ricerca e dati

La dimensione internazionale delle mafie

Paolo Mancini (Università degli Studi di Perugia)

Media e corruzione

Don Luigi Ciotti (Libera)

L’impegno della cultura nella lotta alle mafie: l’importanza della scuola e dell’Università

Sara Amerio

‘ndrangheta, corruzione e massoneria (Dott.ssa Sara Amerio)

Francesco Merloni

Il ruolo dell’ ANAC nella prevenzione della corruzione e nella valutazione delle politiche

Alice Mattoni (Università di Bologna)

Movimenti antimafia e anticorruzione

Francesco Chiodelli (Università degli Studi di Torino)

Urbanistica e corruzione

Pagina facebook.com/masterbeniconfiscati

Michele Mosca (Università “Federico II” di Napoli)
Economia sociale come antidoto all’economia criminale

Monica Massari (Università Statale di Milano)
Globalizzazione, criminalità transnazionale e traffici illeciti
Il mercato illegale delle armi

Armando Vittoria (Università “Federico II” di Napoli)
Il governo dei beni confiscati alle mafie tra politica, amministrazione e destinazione sociale

Mauro Baldascino
Sequestro, confisca e riutilizzo sociale dei beni confiscati. Teoria ed esperienza a confronto

Giuseppe Furciniti (Guardia di Finanza)
Le infiltrazioni mafiose nel mondo delle imprese

Rosario di Legami (avvocato e amministratore giudiziario)
La funzione dell’amministrazione giudiziaria e le relative esperienze applicative

Gianluca Casillo (dottore commercialista e amministratore giudiziario)
Gestione di un’azienda sequestrata alla criminalità organizzata

Alberto de Chiara (Università “Federico II” di Napoli)
Gli atti di concessione dei beni confiscati

Tatiana Giannone (Libera)
Il progetto Confiscati Bene 2.0 e le strategie di attivazione della cittadinanza monitorante

Francesco Caianiello (avvocato)
Amministrazioni locali e politiche di prevenzione

Antonio Pergolizzi (Legambiente)
Ecomanfie e criminalità ambientale

Giuseppe Amarelli (Università “Federico II” di Napoli)
L’associazione a delinquere e gli eco-reati

Stefano Consiglio (Università “Federico II” di Napoli)

Mafie imprese e sviluppo

Carolina Castellano e Anna Maria Zaccaria (Università “Federico II” di Napoli)

Criminalità organizzata: ambienti, territori e contesti locali

Stefano d’Alfonso (Università “Federico II” di Napoli)

Mafie e libere professioni: casi dai territori di Camorra

Antonio D’Amore (Libera)

Promozione e valorizzazione dei beni confiscati alla Camorra in provincia di Napoli

Maria Laura Di Biase (Comitato Terre di Don Peppe Diana)

Nelle Terre di don Peppe Diana: il riutilizzo dei beni confiscati nella provincia di Caserta
Daniela Lombardi (ANBSC sede di Napoli), Enrico Tedesco (Fondazione Pol.I.S), Marco Gargiulo (Consorzio Nazionale Idee in Rete)
Il riuso sociale e istituzionale dei beni confiscati alle mafie

Rosy Bindi

Il ruolo della politica nel contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione

Giuseppe Di Chiara (Università degli Studi di Palermo)

Rito penale e processi di criminalità organizzata: esigenze di specificità e paradigmi di “doppio binario” tra cornici “in iure” ed esperienze operative

Federica La Chioma

Strategie di contrasto alle infiltrazioni mafiose negli affidamenti pubblici

Francesco Parisi (Università degli Studi di Palermo)

Il delitto di associazione di tipo mafioso tra storia, diritto e politica criminale

Annamaria Picozzi

Contiguità delle mafie e controllo penale: interpretazione del 416 bis e l’efficacia degli strumenti di contrasto

Antonella De Miro

La prevenzione amministrativa antimafia a tutela dell’economia legale: interdittive

Arturo Guarino

Modelli, strutture e legami della nuova mafia

Francesco Nannucci

Il ruolo della Dia e le indagini internazionali

Antonio Quintavalle

Tecniche di indagine patrimoniale

Claudio Fava

lavori della commissione regionale antimafia: il caso Nicastri e il sistema Montante

Lia Sava

Tecniche di audizione del collaboratore e del testimone di giustizia in indagini preliminari ed in dibattimento

Antonella Argo (Università degli Studi di Palermo)

Competenze medico-legali nell’accertamento dei reati contro la persona di natura mafiosa

Federico Cafiero De Raho

Il ruolo della DNA nel contrasto alla criminalità organizzata e alla corruzione

Fausto Lamparelli

Strumenti e tecniche investigative per la lotta alle mafie

Antonio Balsamo

Organismi nazionali e internazionali: metodi e strumenti per la lotta al crimine organizzato

Umberto Santino

La mafia come soggetto politico

Fiammetta Borsellino

L’inchiesta sul depistaggio della strage di via D’Amelio tra desiderio di giustizia e responsabilità civile

Marilena Macaluso (Università degli Studi di Palermo)

I comuni commissariati per mafia in Sicilia

Piergiorgio Morosini

Mafia e istituzioni: un’analisi attraverso i casi giudiziari

Alessandra Dino (Università degli Studi di Palermo)

Dalla mafia delle stragi alla Cosa Nuova

Potere e simbolico, apologetiche e stili di leadership

Metodi qualitativi negli studi di mafia

Menti raffinatissime – esercitazione su un caso giornalistico

Salvatore Di Piazza (Università degli Studi di Palermo)

Identità mafiose, linguaggio e “spazi simbolici”

Salvo Palazzolo

Giornalismo investigativo sui temi della mafia e della corruzione

Francesco Petruzzella

Il rapporto tra mafia e politica: dal maxiprocesso alla trattativa

Matteo Di Gesù

Mafia e letteratura

Salvatore Cusimano

Raccontare le mafie ieri e oggi

Nando Dalla Chiesa (Università Statale di Milano)

Linguaggi dell’antimafia

Robin Pickering Iazzi (University of Wisconsin-Milwaukee)

Le geografie delle mafie: identità femminili nella letteratura

Enrico Bellavia

Le sfide dell’informazione on line

Alberto Spampinato (Ossigeno per l’Informazione)

I giornalisti minacciati: l’esperienza di “Ossigeno per l’informazione”

Giuseppe Gatti

Le mafie foggiane: un caso emblematico di tradizione, imitazione e innovazione

Gaetano Paci

Il contrasto alla ‘ndrangheta: da questione locale a emergenza nazionale e internazionale

Rocco Sciarrone (Università degli Studi di Torino)

Prospettive teoriche e di ricerca. Economia e area grigia

Processi di espansione territoriale

Davide Donatiello (Università degli Studi di Torino)

Riconoscimento e reputazione

Agroalimentare e caporalato

Antonio Vesco (Università di Catania)

Potere e dimensione politica

Espansione, studio di caso: Veneto

Vittorio Martone (Università degli Studi di Torino)

Approcci, metodologie e tecniche di ricerca

Vittorio Mete (Università degli Studi di Firenze)

Il versante dell’antimafia

La tutela delle vittime innocenti e il riuso dei beni confiscati

Nino Blando (Università degli Studi di Palermo)

Storia dell’antimafia

Elena Ciccarello (Università degli Studi di Torino/Lavialibera)

Riconoscimento giuridico e giudiziario: il caso di Roma

Informazione su mafia e corruzione: l’esperienza della rivista lavialibera

Rosa di Gioia (Università degli Studi di Firenze)

Espansione: studio di caso: Toscana

Graziana Corica (Università degli Studi di Firenze)

Espansione: studio di caso: Emilia Romagna

Valentina Moiso (Università degli Studi di Torino)

Espansione, studio di caso: Piemonte

Agroalimentare e caporalato

Lorenzo Picarella (Università Statale di Milano)

Nuove forme di criminalità organizzata: il contrasto al cybercrime

Attilio Scaglione (Università Federico II di Napoli)

Social network analysis e reti criminali

Giuseppe Muti (Università degli Studi dell’Insubria)

Il territorio come media: toponomastica urbana e memoria antimafia

Daniela De Leo (Università La Sapienza di Roma)

Effetti e forme spaziali dei poteri criminali

Pratiche urbane “di contrasto” nei territori contesi alle organizzazioni criminali

Sandro Busso (Università degli Studi di Torino)

Terzo settore: attori, dinamiche, meccanismi

Maria Josè Fava (Libera)

Il movimento antimafia: esperienze e pratiche

Maria Trapani

Elaborare e gestire un progetto: dalla programmazione alla valutazione

Risorse e sostenibilità dei progetti

Luigi Nava (Università Bicocca di Milano)

Analisi e valutazione delle politiche pubbliche

* si riferisce al calendario della XI Edizione. Il calendario della prossima è in via di definizione

Contatti

Dipartimento di Scienze Politiche, Via Serafini 3 - 56126 PISA

Phone: +393287630614

Fax: 0502212400

Web: Presentazione Master

Torna in cima